Tarme e maglioni: i consigli per fare scoppiare questa coppia!

Le tarme sono tra i principali nemici dei nostri capi in lana. Tuttavia, è possibile eliminarle in modo semplice e anche ecologico, come spiegano gli esperti di Toosh.
By: Toosh
 
MILAN - April 10, 2024 - PRLog -- Si chiama Tinea Pellionella, meglio conosciuta come tarma, ed è lei – o meglio, le sue larve - la responsabile degli attacchi contro i nostri capi di vestiario negli armadi, e in particolare quelli più pregiati: le tarme prediligono infatti il cashmere e, a seguire, le altre fibre naturali, come seta, lana e cotone, ma non disdegnano nemmeno pellicce e capi in pelle.

Per fortuna, i modi per proteggerli esistono, come confermano anche gli esperti di Toosh, brand italiano fondato nel 2003 dai creativi Claudia e Jacopo Geraldini e diventato negli anni un vero e proprio punto di riferimento per la produzione e la vendita di abbigliamento e accessori in cashmere e altre fibre nobili.

Come proteggere i nostri armadi dalle tarme


Come sottolineano i professionisti di Toosh, per contrastare efficacemente le tarme della lana e tenerle lontane dalle fibre naturali bisogna innanzitutto puntare sulla prevenzione, che si traduce in una regolare aerazione dei locali, nel controllo periodico del retro dei mobili e nella corretta conservazione dei capi.

Per esempio, quando, con l'arrivo della bella stagione, giunge il momento di riporre maglioni, vestiti e accessori in cashmere, si dovrebbe aver cura di piegarli accuratamente, inserendo un foglio di carta velina per evitare la formazione di umidità, e metterli poi in un sacchetto di plastica insieme a un antitarme specifico o a un sacchettino profumato contenente erbe aromatiche come rosmarino, lavanda o cedro essiccato, tutti ingredienti naturali il cui effluvio risulta sgradito alle tarme. Anche i bastoncini in legno di cedro o le grucce, realizzate sempre in cedro, possono essere preziosi alleati per tenere lontane le tarme e, al contempo, lasciare un gradevole profumo negli armadi.

Nel momento in cui è già presente un'infestazione, l'opzione migliore è rivolgersi direttamente a una ditta specializzata in grado di effettuare un'igienizzazione profonda, mentre gli esperti di Toosh sconsigliano di utilizzare prodotti come la canfora o la naftalina, sostanze tossiche che, seppure largamente di uso comune in passato, in realtà andrebbero utilizzate con molta cautela.

Per approfondire https://www.toosh.it/it/blog/post/come-eliminare-le-tarme-della-lana.html
End
Source:Toosh
Email:***@toosh.it
Tags:Tarme Lana
Industry:Fashion
Location:Milan - Lombardia - Italy
Account Email Address Verified     Account Phone Number Verified     Disclaimer     Report Abuse
PressMilano News
Trending
Most Viewed
Daily News



Like PRLog?
9K2K1K
Click to Share